Greco e il Tg4 dalle piazze ai fatti

La rivoluzione dell’informazione in Rete4 è cominciata sotto il sole di agosto, quando ad assumere la direzione del Tg4 è stato Gerardo Greco: una vita in Rai, profilo diverso dai suoi predecessori, ha il compito di cambiare registro rispetto alla retorica populista degli ultimi tempi.

Leggi tutto “Greco e il Tg4 dalle piazze ai fatti”

Quali garanzie dai comunicati di non giornalisti?

Il dibattito sull’obiettività del giornalismo è antico almeno quanto la stessa professione. Oggi, si è arricchito degli aspetti connessi all’esplosione dei flussi informativi sui canali digitali, social e non. Leggi tutto “Quali garanzie dai comunicati di non giornalisti?”

Siria e altre guerre, la difficile verifica delle notizie

Nella ridda di articoli relativi al recente attacco di Stati Uniti, Francia e GB contro Bashar al-Assad in Siria, ho apprezzato la scelta del Corriere della Sera di non dare per certe le notizie veicolate in Occidente sull’uso di armi chimiche contro i civili nella zona di Ghouta da parte del regime. Anzi, di mettere in guardia circa possibili manipolazioni. Leggi tutto “Siria e altre guerre, la difficile verifica delle notizie”

Manuale anti-bufale sulla salute

Merita una consultazione e una considerazione attente la sezione su “Falsi miti e bufale” del sito www.issalute.it, progetto innovativo dell’Istituto Superiore di Sanità che pubblica informazioni “aggiornate, indipendenti e certificate” su talune credenze di antica matrice o di diffusione più recente, magari alimentata dai social network. Leggi tutto “Manuale anti-bufale sulla salute”

Altro che fake news, chiamiamola disinformazione

La task force creata dalla Commissione Europea per approfondire e combattere il fenomeno delle fake news ha diffuso il suo primo rapporto. Ne ha fornito una iniziale presentazione il giornalista Gianni Riotta, componente del gruppo di esperti, con un’analisi-testimonianza pubblicata sul quotidiano La Stampa. Che qui riprendiamo nelle sue parti più significative. Leggi tutto “Altro che fake news, chiamiamola disinformazione”

Mimmo Càndito, il giornalismo e lo statuto della verità

da "La Sicilia", 18 dicembre 2016

 

«Il giornalismo di oggi è come i dinosauri della preistoria, che stavano morendo ma non lo sapevano: anch’esso sta morendo e forse ne è ancora meno consapevole». Mimmo Càndito, inviato speciale del quotidiano La Stampa, per il quale è stato reporter dai più svariati fronti di guerra in Medio Oriente, Asia, Africa, America del Sud, tratteggia un quadro allarmante del presente e del futuro dell’informazione. Leggi tutto “Mimmo Càndito, il giornalismo e lo statuto della verità”